List

Il 1° settembre è entra in vigore la normativa UE che dichiara vietata la vendita delle lampadine ad incandescenza La stessa normativa renderà le lampade alogene non vendibili a partire dal 2016. Allora con cosa sostituiremo le nostre lampadine? Semplice! Con quelle a risparmio energetico e a LED. In questo modo, secondo il WWF, le emissioni di CO2 si ridurranno dell’80% con un risparmio del 70% sui costi.

Anche le taglie da 60 Watt sono vietate nella vendita grazia alla normativa in vigore dal 2009.

Oltre al CO2 cosa si riduce? Secondo la stessa WWF, andando a sostituire una lampada ad incandescenza con una tradizionale con una equivalente a risparmio energetico, di può avere un risparmio del 70%. Ad esempio una lampada 75Watt sostituita con una equivalente, ovvero che ha la stessa luce, che consuma 15Watt.

Facciamo un esempio pratico:

In casa abbiamo tante lampadine. Prendiamo, ad esempio, una lampada da 75 Watt. Ipotizziamo di tenerla quasi sempre accesa per almeno 6 ore al giorno. Il consumo di questa lampadina in un anno è pari a:

75 Watt/h * 6 h/giorno * 365 g/anno = 164.250 Watt consumati

Ipotizziamo che la corrente ci viene a costare circa 0,18 €/kWh (kilowatt ora, ovvero 1.000 Watt/ora); il costo equivalente è:

164,250 kWh * 0,18 €/kwp = € 29,56 annui per lampadina

Se utilizziamo la lampada a LED riusciamo a risparmiare fino al 70%, quindi:

€ 29.56 – 70% = € 8,87

ovvero risparmiamo € 20,69 a lampadina!

Direi un bel risparmio!

Contiamo quante lampadine abbiamo in casa…

One Response to “Lampadine tradizionali… ADDIO!!!”

  1. Dario Santocanale

    prova commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *